pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

 

TamatNews SUMOUD GUIRAB social generale 4 copia

Tamat presenta Musica e Aperitivi dal Mondo 28 - 29 luglio 2017 all’interno del progetto: UmbriaMiCo - Festival del Mondo in Comune con il gruppo palestinese SUMOUD GUIRAB

Tamat presenta tre appuntamenti nell’ultima settimana di luglio per il Tour 2017 del gruppo SUMOUD GUIRAB fondato nel 1989 nel campo profughi di Burj al Shemali, Tyro a sud del Libano a pochi chilometri dai territori della Palestina occupata.

Venerdì 28 luglio 2017 Musica dal Mondo: l’Aula Magna dell’Università per Stranieri di Perugia alle ore 17 e Piazza Karl Marx di Marsciano alle ore 21 all’interno di Musica per i Borghi e StreetFood&Music Festival, ospiteranno la formazione mista di 14 ragazzi e ragazze tra i 14 e i 16 anni della SUMOUD GUIRAB che da 25 anni si tramanda l'insegnamento della “guirab” in arabo cornamusa.

Dopo il Tour Italia del 2009 che toccò 11 città italiane, con l’incisione del primo album "Fuori dal Campo", la nuova formazione della SUMOUD GUIRAB torna in Italia con il Tour Cornamuse di Pace con l’energia e lo slancio di una nuova generazione di musicisti cresciuta con i racconti dei più grandi che presero parte al tour del 2009. Attraverso il suono della loro cornamusa i giovani musicisti portano avanti un messaggio di pace e di rispetto dei diritti umani, trasportando chi li ascolta all’interno di un viaggio musicale, un viaggio di speranza, un viaggio che dia “un risvolto internazionale alla loro esistenza, come musicisti e come palestinesi” e “possa essere lo stimolo per qualcuno di loro a farsi largo nella vita nonostante il battesimo da rifugiati” cosi commenta Olga Ambrosanio, presidente dell’associazione ULAIA ArteSud da anni impegnata nei campi profughi in Libano con progetti culturali e artistici e promotrice e organizzatrice del Tour 2017.

PINTOR 290717 fronte

Sabato 29 luglio 2017 Aperitivi dal Mondo dalle ore 18: un evento speciale a sostegno di Tamat e ULAIA ArteSud con apericena e concerto della SUMOUD GUIRAB immersi nella ricca campagna di Pilonico Materno presso Poggiolo Agriturismo a cura di Trattoria Culturale Pintor con un menu dagli accenti palestinesi e intervallato dal grande abbraccio della Dabka la tradizionale danza palestinese, a cui tutti potranno unirsi.

Le tappe della SUMOUD GUIRAB Tour 2017 in Umbria sono state organizzate da Tamat in collaborazione con il Comune di Marsciano e l’ Università per Stranieri di Perugia come anteprima dell'iniziatva diffusa “Festival del Mondo in Comune” prevista per  giugno 2018 con un programma che intreccerà arti visive e narrative, musica, laboratori creativi, giochi e tavole rotonde per alimentare attenzioni e sensibilità in ogni comunità su come contribuire (partendo proprio dalla realtà locale) per un avvicinamento agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS) e su come essere parte attiva nelle dinamiche di cittadinanza globale.

Per informazioni e prenotazioni

Colomba Damiani / Tamat

Coordinatore del progetto UmbriaMiCo – Festival del Mondo in Comune

Cell: 366.323.30.80

This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

 

Note a margine

Chi: Tamat è organizzazione non governativa riconosciuta dal Ministero Affari Esteri (MAECI) e dalla Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), impegnata in cooperazione internazionale allo sviluppo sostenibile dal 1995 per la sovranità alimentare, sicurezza alimentare, agro-ecologia e agri-cultura in Africa, America Latina e Balcani.  Tamat svolge, tra le altre, attività di “Educazione allo sviluppo”. Tra i progetti inseriti in questo filone di intervento Injawara, co-finanziato dall'Unione Europea e finalizzato a promuovere l'educazione allo sviluppo tra giovani di 6 paesi europei.

Cosa: UmbriaMiCo - Festival del Mondo in Comune è un progetto di Tamat con 21 partner regionali - Regione Umbria, ARCI Umbria, ANCI Umbria, Legambiente Umbria, Farneto Teatro, Centro Internazionale fra i Popoli di Assisi (CIPA), Università degli Studi di Perugia (UNIPG), Giovani Musulmani d’Italia (GMI), Associazione degli Ivoriani in Umbria (ASSIDU), Fondazione Exodus ONLUS, FELCOS Umbria, Radio Orvieto Web, Associazione Makeba, Centro di Formazione Professionale G.O. Bufalini, Comune di Marsciano, Comune di Assisi, Comune di Foligno, Comune di Orvieto, Comune di San Giustino, Università per Stranieri di Perugia (UNISTRAPG), Umbria Export; e 2 partner internazionali - Initiative Communautaire Changer La Vie/Nazemse (Iccv/Nazemse)- Burkina Faso , Le Tonus - Mali. Il progetto è co-finanziato dalla Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).Il Festival nella sua prima edizione vuole essere una iniziativa-faro per illuminare le relazioni poste in essere dalla cooperazione decentrata, quella che ha le sue radici in Umbria, secondo i criteri della cooperazione tra comunità. Il tutto in coerenza con la nuova Agenda approvata dalle Nazioni Unite nel settembre del 2015: 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile. Il progetto culmina nella settimana del festival a giugno 2018 con attività preparatorie e iniziative di sensibilizzazione.

Dove: Assisi, Città di Castello, Foligno, Marsciano, Orvieto, Perugia e San Giustino, nei territori non metropolitani una possibile ricucitura tra culture del Nord e del Sud con l’obiettivo di chiamare le comunità locali a diventare consapevoli sui temi di sviluppo, cooperazione internazionale, co-sviluppo, reti, gestione consapevole delle risorse e dei beni comuni, diritti umani, accoglienza e integrazione, partecipazione, responsabilizzazione, dialogo, la sfida della terra, la giustizia alimentare, e tutto ciò che ci lega al mondo.

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.