OTTAVO POST

Foto di gruppo delle beneficiarie del progetto Gender Plus e partecipanti alle giornate dedicate all'uguaglianza di genere 

Continuano le attività in Suriname di GenderPlus, il progetto - cofinanziato dalla Commissione Europea e coordinato da BFN (Suriname), con partner Tamat (Italia) e Arrimage (Guadalupe) -  promuove i diritti delle donne, la consapevolezza sulla parità di genere e contemporaneamente supporta lo sviluppo di microimprese femminili e miste come mezzo per l'empowerment della donna e il suo riconoscimento nella comunità. Inoltre, sostiene lo sviluppo delle CSO locali, accompagnandole nella progettazione di interventi di sviluppo socio-economico, in cui la donna ha un posto di primo piano. 

Tra le iniziative programmate da GenderPlus, i Gender Equality Lab hanno trovato realizzazione nel mese di ottobre nel villaggio Antijoni (distretto di Sipaliwini); punto di raccordo tra tutti gli insediamenti che si sono sviluppati lungo le rive del fiume Suriname, il villaggio è facilmente raggiungibile dai partecipanti che usano la barca come principale mezzo di trasporto. Dal momento che nel periodo di "secca" è necessario integrare la barca con l'uso di macchine o bus, che rendono la mobilità più costosa, i laboratori si fermeranno per qualche mese, per riprendere quando il livello del fiume avrà raggiunto la sua normale portata.

 

5Il villaggio Antijoni, in cui si è tenuto il Gender lab. 

22 beneficiari, tra cui 3 uomini,  hanno preso parte a tre intensi giorni di formazione "informale" basata su attività diverse, come focus group, giochi di ruolo e proiezioni video, per aumentare la consapevolezza di donne e uomini sul genere, combattere gli stereotipi ed evidenziare l'importanza del ruolo della donna nella società. 

 

11

La press conference, alla presenza della rappresentante politica distrettuale di Sipaliwini, personale del governo, esperti di Gender Equality e  giornalisti locali.

Gli incontri hanno già evidenziato un forte impatto sulla comunità tanto che alcuni guidatori di barche hanno espresso la volontà di entrare a far parte del gruppo beneficiario e le partecipanti il proprio entusiasmo per l'introduzione di una nuova parola nel loro vocabolario saramakan: "genere". 

 

Scopri di più sul progetto GenderPlus, clicca qui

 

 

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.