pdfContributi Ricevuti dalle Pubbliche Amministrazioni Anno 2017

pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

di Famiglia Cristiana

  Aiutare le donne bosniache a fare impresa partendo dalle risorse della terra: è quello l'obiettivo di uno dei tanti progetti della ong Tamat in Bosnia.

 26/11/2012

Patrizia è appena tornata da un nuovo viaggio in Bosnia. Non ci andava dalla scorsa estate. Ecco cosa ha visto per noi. «Oggi piove a Stolac. È strano dopo 4 mesi di siccità straordinaria, vedere l'acqua che bagna i campi e le piante assetate. Sembrava di stare in Africa la scorsa estate in Erzegovina, anche 48 gradi all'ombra. Conferme del clima che cambia. Qui in Bosnia Erzegovina l'Organizzazione non governativa italiana Tamat è presente dal 1998, tre anni dopo la fine della tragica guerra civile che ha straziato i paesi della ex-Jugoslavia. Di anno in anno per fortuna le cose stanno migliorando anche se a piccoli passi e ancora tanto c'è da fare, specialmente nelle aree rurali, dove i segni della guerra si vedono ancora sui muri delle case. Aspettiamo che finisca di piovere nella sede della cooperativa Herzegovka lavorando, con le donne socie della cooperativa, al confezionamento delle marmellate fatte con la frutta raccolta nei terreni delle piccolissime aziende a conduzione familiare dei membri della cooperativa».

«Domani il fiume Bregava che bagna la piccola cittadina di Stolac sarà di nuovo pieno di acqua e sarà possibile testare il tour in canoa, da proporre per il prossimo anno, che permette di partire dalle sorgenti della Bregava, nella vicina "Repubblica Serba di Bosnia" e arrivare, dopo oltre 18 km immersi nella natura, alla confluenza della Neretva, lo splendido grande fiume che passa sotto il famoso ponte di Mostar. Chi è stato a Medjugorje conosce bene le bellezze sia naturali che architettoniche di queste parti. Infatti tutto il turismo religioso che passa per Medjugorje prevede almeno una giornata nella vicina Mostar, dove nel 2004 è stato ricostruito l'antico splendido ponte grazie agli aiuti internazionali; da allora circa un milione e mezzo di persone arrivano qui, senza però sapere che tante altre cose si possono fare e vedere, non solo la passerella sul ponte e le foto di rito! Con l'attuale progetto "Ruralia", cofinanziato dalla Direzione Generale Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, italiano, Tamat sostiene la cooperativa Herzegovka con l'obiettivo di incrementare il reddito delle socie, proveniente, per la maggior parte, dal lavoro nei loro piccoli appezzamenti di terreno. Le attività previste sono molteplici tra le quali: acquisto di macchinari, formazione, supporto tecnico fornito da agronomi locali e italiani, supporto per la vendita dei prodotti, tramite azioni di marketing, acquisto di materiali per un packaging di qualità come etichette, bottiglie di vetro, confezioni.

«Un distillatore a legna è stato acquistato con i soldi del progetto proprio per la produzione di pregiati oli essenziali che si utilizzano per vari scopi medicinali e cosmetici. Prossimo passo sarà anche quello di fare dei tradizionali saponi artigianali con i profumi della natura. Con il forno disidratatore, sempre comprato dal progetto "Ruralia", invece si stanno essiccando pomodori, melanzane, mele, fichi e altra frutta e verdura che così potranno essere utilizzate in inverno. Chi ha avuto la fortuna di assaggiare i prodotti dell'Erzegovina, avrà ritrovato i genuini sapori delle cose fatte tempi addietro, e non può non dimenticare le marmellate e il vino che con la sinergia di idee, tradizione e passione tra gli esperti di Tamat e le donne agricoltrici, si arricchiscono di interessanti combinazioni di gusti, come la splendida marmellate di pesche con fiori di lavanda, i fichi secchi con le mandorle, il succo di melograno, il vino alle visciole, e non continuo per non farvi venire l'acquolina in bocca!».

 

Per saperne di più visitate la sezione relativa al progetto Ruralia.

 20121126 La ciliegina sulla cooperativa Il dolce risveglio della pioggia Famiglia Cristiana r

27/11/2012

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.