pdfContributi Ricevuti dalle Pubbliche Amministrazioni Anno 2017

pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

29117772983 0c048ae9d2 kPerugia sarà il punto di incontro per la prima mobilità del progetto. 

EnTOURée è il progetto Tamat, in Italia, Madagascar e Martinica, incentrato sul turismo comunitario, dove a essere veramente protagonista è la comunità locale, nel rispetto dei principi della giustizia sociale ed economica. Ma non solo.

L'OMT, l'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) ha messo più volte in evidenza come il settore possa offire alle donne rilevanti opportunità dui lavoro, trovandovi così una via per il proprio riscatto sociale ed economico, quindi per ridurre quel divario di genere in termini di occupazione e imprenditorialità.

In particolare, come ha ricordato Zurab Pololikashvili , Segretario Generale del UNWTO, in occasione della Giornata internazionale della donna 2018 "il turismo può promuovere in maniera decisiva l'uguaglianza di genere, offrendo un'ampia gamma di posti di lavoro per le donne, soprattutto nelle aree rurali in cui devono ancora affrontare gravi difficoltà. In effetti, sono molte le destinazioni in tutto il mondo che si affidano all'impegno e alla motivazione delle donne, le quali lavorano a tutti i livelli della catena di fornitura turistica". http://media.unwto.org/press-release/2018-03-08/message-unwto-secretary-general-occasion-international-women-s-day

 

WebBanner Zurab Header

Tuttavia, in EnTOURée c'è un elemento ulteriore: la mobilità. Lo scambio di pratiche, idee, conoscenze è chiaramente un fattore di sviluppo personale, umano e professionale. Un bacino da cui trarre nuove competenze e abilità. E se si considerano, poi, quei fattori geografici, economici e politici critici della Martinica e del Madagascar, è ancora più chiaro come Tamat abbia scelto di inserirlo nel progetto.

Nelle due isole, infatti, le donne, e i giovani in generale, incontrano grandi ostacoli al proprio auto-impiego: vivono e lavorano in aree remote, con pochi mezzi pubblici e limitate opportunità per formarsi; hanno bassi livelli di vita, bassi redditi, lavoro precario o di breve durata, che impediscono loro di partecipare alle mobilità. Con particolare riguardo al Madagascar, hanno bisogno di passare attraverso un lungo e spesso infruttuoso processo di ottenimento del visto per poter andare all'estero e conoscere nuove realtà e contesti culturali.

Il progetto cerca di porsi così al centro di un dinamico processo di sviluppo, dove formazione e mobilità transnazionali si intrecciano per supportare la formazione di imprese al femminile nel turismo comunitario.

EnTOURée: Entrepreneuriat pour un TOUrisme Responsable, Engagé et Féminin è cofinanziato dal programma Erasmus + KA2 – Cooperation for innovation and the exchange of good practices - Capacity Building in the field of Youth.

 

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.